Lancia Scorpion IMSA parte 1

Un luogo dove fare quattro chiacchiere per tutto quanto ruota intorno alla Lancia Beta Montecarlo & Scorpion
Rispondi
Bunkai
Messaggi: 111
Iscritto il: lunedì 6 agosto 2012, 8:59

Lancia Scorpion IMSA parte 1

Messaggio da Bunkai » mercoledì 4 settembre 2013, 11:39

Lancia Scorpion ex IMSA parte 1

Qualcuno di voi avrà notato una Scorpion nei colori rosso e bianco con vistose appendici aerodinamiche e prese d'aria. Questa auto ha partecipato ad alcune gare del campionato USA della IMSA e SCCA. La storia della Scorpion serie 1976 con VIN 137AS0100543 ( non 653 come erroneamente riportato da altre fonti) è decisamente curiosa.
Un certo Leo Weber , proprietario di una officina meccanica per Nissan di Manhattan Beach-California aveva davanti all'officina un rottame di Scorpion che utilizzava come insegna pubblicitaria. Nel 1980 con un modestissimo budget si mise a trasformare la Scorpion in una auto da pista per partecipare prima a gare della serie SCCA poi in quelle della IMSA nella categoria GTO , classe riservata a vetture con cilindrata equivalente fino a 2500cc.
La parte frontale della Scorpion venne allungata e il telaio frontale originale sostituito con uno a traliccio di tubi metallici aggiungendo cofano e appendici tipo Gp5 e parafanghi allargati in quanto la carreggiata era stata maggiorata. La cellula centrale e telaio posteriore rimase pressochè invariata. Da notare che l'auto costruita andava a competere con auto dotate di motori V8 sponsorizzate da case automobilistiche. Il motore della Scorpion fu sostituito con uno da 2100cc turbo 16 valvole e si dice che la potenza avesse raggiunto i 600hp.
Le gare a cui partecipò la Scorpion furono poche, della serie SCCA non si conosce nulla e la gara più nota fu quella nella serie IMSA al Sears Point Intl. Raceway di Sonoma in California:

24.07-1983 la 3 Ore di Sears Point categoria GTO
Driver: Leo Weber e Wolfgang Nachsel
Auto con umero di gara #5
Classificato alla 24 esima posizione 62 giri su 106 ( ovvero 44 giri dietro il vincitore) completando quindi la gara e per sé fu un risultato notevole.
Leo Weber corse ancora un paio di anni ma con una Nissan Turbo mentre Nachsel corse ancora con una BMW.
Nel prossimo post la storia della Scorpion una volta ritirata dalle gare.
Allegati
Sears_Point-1983-07-24-005.jpg
Leo Weber-Wolfgang Nachsel  IMSA.jpg

Rispondi