Lucidatura Condotti e Candele

Livio Salvino, oltre a essere un grande amico, ha elaborato diverse Beta Montecarlo per uso stradale, oltre alla famosa Montecarlo color oro che il Pilota Alessandro Trentini ha condotto vittoriosamente in tutta Italia aggiudicandosi il Challange Salita Auto Storiche

Moderatore: livio salvino

Lucidatura Condotti e Candele

Messaggioda bstef » giovedì 3 ottobre 2013, 22:56

Che dire ... ben arrivato, è un piacere avere un tecnico "vero" che ci illustra e spiega i concetti della preparazione di una macchina per le corse, argomenti spesso avvolti da un alone di mistero e di stregoneria ...
Ho due argomenti, in particolare, per i quali mi piacerebbe avere un suo parere:
a) mi sono sempre chiesto quali e quanti benefici porta la lavorazione (raccordatura e lucidatura ) dei condotti di aspirazione e scarico, a diametro delle valvole invariato ?
b) quanta influenza ha, nell'ambito di una preparazione, l'intensità della scintilla scoccata dalle candele ? quindi, le candele speciali, i cavi superconduttori e privi di dispersioni, le superbobine, sono cose che si "sentono" ?
Grazie per disponibilità. Stefano
1980 S2 coupè nero #4190
Avatar utente
bstef
 
Messaggi: 313
Iscritto il: martedì 7 agosto 2012, 22:09
Località: MILANO

Re: LUBRIFICAZIONE A CARTER SECCO

Messaggioda livio salvino » giovedì 3 ottobre 2013, 23:54

bstef ha scritto:Che dire ... ben arrivato, è un piacere avere un tecnico "vero" che ci illustra e spiega i concetti della preparazione di una macchina per le corse, argomenti spesso avvolti da un alone di mistero e di stregoneria ...
Ho due argomenti, in particolare, per i quali mi piacerebbe avere un suo parere:
a) mi sono sempre chiesto quali e quanti benefici porta la lavorazione (raccordatura e lucidatura ) dei condotti di aspirazione e scarico, a diametro delle valvole invariato ?
b) quanta influenza ha, nell'ambito di una preparazione, l'intensità della scintilla scoccata dalle candele ? quindi, le candele speciali, i cavi superconduttori e privi di dispersioni, le superbobine, sono cose che si "sentono" ?
Grazie per disponibilità. Stefano
grazie per il benvenuto!!la risposta è piuttosto lunga comunque veniamo alla prima sua domanda:la levigatura dei condotti è cosa importante in qualunque motore,è importante dare al condotto una certa "forma"tipo un venturi da poter dare velocità e pressione alla colonna di gas in movimento, sia in entrata che in uscita,nel caso specifico del motore Beta,ci troviamo un condotto molto corto,per cui questo complica le cose!!io personalmente lo lavoro tutto dritto con una lieve tendenza al venturi, e cerco di ottenere una "sacca a monte della sede"un posto dove si accumula una quantita elevata di gas e all'apertura della valvola questa si entrera a pressione dentro il cilindro, importante è non tanto il dimensionamento delle valvole,gia abbastanza grandi come si trovano nel motore di serie con un diametro da 42 mm,
ma il diametro interno sede valvole, come linea di massima,con una valvola da 42mm troveremo un interno sede da 36/37 mm( ho detto in linea generale)portiamo questa misura interno sede a 39,5 /40 mm ecco che sfruttiamo tutto il potenziale della valvola, teniamo presente che a maggiorare la valvola di as andiamo al massimo a 44 mm!!!
per cui i benefici che si ottengono con un lavoro del genere,a parità di profilo albero a camme,e di rapporto di compressione un miglior riempimento di gas freschi che ci assicurano una miglioria di prestazioni dai medi agli alti regimi,per quanto riguarda la lucidatura i pareri tecnici sono contrastanti cè il tipo che lucida a specchio, e ce il tipo che lascia una piccola rugosità,in virtu del fatto,che la teoria dice che la velocità dentro a un condotto di AS è massima al centro del condotto e a zero sulle pareti!!!
ma questa è solo teoria, e con tanta teoria non si vincono i campionati, al di la di questo, io ho provato da anni tutti e due i sistemi, e il banco prova,per altro sempre pessimista, non mi dato un responso positivo ma neanche negativo,se mi ricordo domani faccio una foto dei condotti di AS eSC di una Beta e li posto cosi potra vedere la questione condotti............seconda risposta in una elaborazione sia da gara che stradale la tipologia di cavi,candele,super bobine lascia il tempo che trova,il Beta ha una ottima accensione e non necessita di cose particolari, l'unico neo è il modulo di potenza che a volte puo interrompersi senza preavviso e si rimane appiedati, questo succede perche non si trovano piu i ricambi originali Magneti Marelli,per quanto riguarda le candele 4 NGK BPR 7 ES vanno alla grande!!!!
livio salvino
 
Messaggi: 41
Iscritto il: martedì 3 settembre 2013, 20:18


Torna a Una domanda a Livio Salvino

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron