ALQUATI +DCNF 40

La nostra "Area Service", dedicata ad eventuali problemi/difetti riguardanti sia la meccanica che l'estetica e relative risoluzioni.
Rispondi
marcopiaz
Messaggi: 67
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 14:11
Modello: Seconda Serie Spider / Targa

ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da marcopiaz » mercoledì 22 maggio 2013, 21:24

Finalmente ho montato il collettore alquati con due DCNF da 40. La macchina è diventata uno spettacolo abbinati allo scarico CSC. Sound da auto da rally, borbotta al minimo e poi quando spalanchi la macchina va via con una progressione spaventosa.... TROPPO CONTENTO!!!!

Avatar utente
bstef
Messaggi: 333
Iscritto il: martedì 7 agosto 2012, 23:09
Località: MILANO

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da bstef » mercoledì 22 maggio 2013, 22:54

Complimenti !!! spero di vederti presto da qualche parte. Hai avuto qualche problema di messa a punto? penso al minimo instabile, vuoti di carburazione in basso, oppure è bastato montare i pezzi e stringere i bulloni e tutto ha funzionato immediatamente?
Io sto rimontando la mia in versione standard, ma ho già messo in garage un collettore Alquati e prima o poi ti imiterò.
1980 S2 coupè nero #4190

marcopiaz
Messaggi: 67
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 14:11
Modello: Seconda Serie Spider / Targa

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da marcopiaz » mercoledì 22 maggio 2013, 23:56

Prima o poi ci beccheremo. Allora... premetto che i carburatori li ho presi usati, ma chi me li ha venduti, mi ha assicurato che erano stati smontati funzionanti da una 124, quindi li ho messsi su senza revisionarli. Il minimo è abbastanza stabile a 8-900 giri, non è perfetto ma va bene, volendo posso portarlo a 1000 giri e migliora ancora. Grossi vuoti non ne ho, andando piano a circa 1600-1800 giri con un filo di gas strattona un po, soprattutto a marce basse, ma appena accelleri gira veramente bene ed ha una progressione impressionante. Diciamo che ha il comportamento delle auto da rally le quali andando piano o partendo lentamente strattonano un pochino ma appena salgono di giri iniziano a cantare. Ho notato un leggerissimo ritardo quando accellero ma ci ho già fatto l'abitudine ed quindi apro leggermente prima. Ha un suono fantastico specialmente sui 2500-3500 giri dove senti il classico "rumore" di aspirazione. Purtroppo ha perso un pochino hai bassi ma ha guadagnato parecchio nei medi e alti arrivando a 6200 giri in un attimo, e comunque avendo montato le gomme 185/60 i rapporti si sono accorciati un pelino, quindi la ripresa e l'accelerazione è ancora molto buona. A livello di potenza non saprei dire quanto possa aver guadagnato, ma sentito vari pareri dovrebbe aver preso circa 15 cv tra scarico e carbs. Comunque la prima volta che ho provato l'auto mi sono quasi spaventato per la rapidità nel guadagnare velocità (uscivo da una curva e subito dopo mi trovavo già all'ingresso di quella dopo). Unico lato negativo: la lancetta della benzina cala vistosamente e velocemente. Per concludere, sono pienamente soddisfatto al punto che il lavoro sugli assi a camme che volevo fare non lo faccio più anche perchè poi dovrei veramente intervenire in maniera sostanziale su assetto e freni a causa dell'ulteriore aumento di potenza. Vorrei sapere considerazioni ed esperienze di altri che hanno fatto la mia modifica.
Un saluto.

fabio+paoletti68
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 11 marzo 2014, 18:45

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da fabio+paoletti68 » sabato 16 agosto 2014, 18:21

Ho acquistato un kit alquati specifico per beta mc,ho revisionato il tutto da un buon carburatorista, con sostituz. di guarnizioni e livellamento galleggianti.Diffusori ridotti in quanto non ho effettuato alcun lavoro di lucidatura o sostituz. cams.Risultato un motore perfetto a tutti i regimi e con accelerazione da sballo.In uscita dalle curva in seconda o terza se ci dai dentro ti giri. La vera sorpresa è che il motore è comunque molto lineare al punto che nelle gare di regolarità giro alla media di 5 centesimi.
Modifica che consiglio a tutti, senza esagerare con i diffusori e montate solo il kit beta mc alquati.

fabio+paoletti68
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 11 marzo 2014, 18:45

Freni uno turbo su beta mc.

Messaggio da fabio+paoletti68 » sabato 16 agosto 2014, 18:23

Qualcuno sa se si possono montare anteriormente pinze e dischi ventilati della uno turbo su beta I° serie, lasciando i cerchi originali ?

Avatar utente
StefanoF
Messaggi: 92
Iscritto il: domenica 12 agosto 2012, 21:48
Modello: Seconda Serie Coupé
Da dove scrivi: Firenze

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da StefanoF » mercoledì 27 agosto 2014, 19:35

Sì, li puoi montare !
Stefano
Chi non spera l'insperabile, non lo scoprirà. ( Eraclito )

fabio+paoletti68
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 11 marzo 2014, 18:45

ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da fabio+paoletti68 » giovedì 23 ottobre 2014, 18:15

Ho letto che qualcuno ha montato le 185/60, mi sapete dire di quanto si accorciano i rapporti ? e se c'è molta differenza?
Ho poi montato i freni della uno turbo, co dischi ventilati di maggior diametro, senza nessun internento di modifica e vi consiglio pasticche ferodo racing.

Avatar utente
StefanoF
Messaggi: 92
Iscritto il: domenica 12 agosto 2012, 21:48
Modello: Seconda Serie Coupé
Da dove scrivi: Firenze

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da StefanoF » giovedì 23 ottobre 2014, 19:06

Ti ho già risposto nell'altro Argomento, ma ti ricordo anche che devi farle omologare sul libretto di circolazione !!! Ottima, poi, la scelta delle Ferodo Racing: basta stare attenti alle prime due frenate....
Saluti meccanici, Stefano
Chi non spera l'insperabile, non lo scoprirà. ( Eraclito )

Strady
Messaggi: 187
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2012, 16:18
Modello: Seconda Serie Coupé
Da dove scrivi: Torino, Montecarlo 2à serie Coupè Rosso #4865

Re: ALQUATI +DCNF 40

Messaggio da Strady » domenica 2 novembre 2014, 1:34

Puoi spiegare meglio che getti e regolazioni hai fatto sui carburatori per uso con motore normale?
è una modifica che piacerebbe molto anche a me... avevo provato con scarsi risultati la marmitta CSC 4-2-1, ma faceva troppo rumore per i miei gusti... vorrei cavalli reali senza fare troppo baccano.

Mi incuriosisce sempre la modifica freni Uno turbo.. io possiedo una seconda serie quindi probabilmente non sono al corrente di determinati dettagli tecnici.. ma da quanto so le mie pinze freno sono identiche come geometrie (diametro dei pistoncini) a quelle della Uno turbo (infatti le avevo comprate e rivendute immediatamente appena mi accorsi che erano di diversa fattura ma di identiche geometrie)
Immagino ma posso sbagliarmi, che le pinze della prima serie siano identiche alla mia, ma montate più vicine al mozzo per mordere su dischi di diametro ridotto...
ora l'upgrade al impianto della uno turbo non lo capisco, a meno che questa abbia dischi di diametro maggiore e quindi utilizziate anche dei distanziali per spostare le pinze freno.

Se possibile sarebbe utile a tanti credo se postaste delle foto per paragone prima e dopo per capire l'entità della modifica che tra l'altro sembra abbastanza facile da realizzare.
Cuori freddi e teste calde non hanno mai risolto i problemi. (G.B.Shaw)
Lancia Montecarlo Coupè Rosso 1982 #4865

Rispondi